Tenerezza

Sta finendo il semestre.

Non so se sono brava come insegnante ma, stavolta, sento che ho fatto meglio.

In alcune classi c’è un gruppetto di studenti che partecipa attivamente (alcuni sono proprio bravi, tutti ingegneri).

In altre, sono molto timidi e a volte sonnolenti, ma alcuni li riesco a incatenare con la narrativa e vedo che, mentre spiego le varie leggi fisiche, sorridono. E io lo so perché, perché in quel momento anche loro vedono, fulgido, il significato FISICO della legge davanti a sè, non la sterile relazione matematica.

Insomma è l’ultima settimana.

Non sono molti gli studenti che vengono in classe.

Comunque, pochi ma buoni.

Si parla (di fisica), piovono le domande, mi chiedono senza timore anche cose un po’ facili, poi afferrano la cosa e lo vedo dai loro occhi.

C’è uno studente bravo che però non sa esprimersi bene in inglese, allora lui mi parla turco e io rispondo in inglese (che in turco non so fare) e la classe, oggi, un po’ rideva alla scena. Però mi piace il clima che si è creato.

Per l’ultima lezione, porto un po’ di cioccolatini.

 

Advertisements

5 thoughts on “Tenerezza”

Leave a Reply (Moderation ON)

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s